PRESENZA-NUOVA-COPERTINA-659x470.jpg

Campagna Tesseramento 2021/2022

AiCS più vicino ai soci

Per chi si affilia e/o rinnova a settembre 2021, la validità sarà di 16 mesi, fino alla fine del 2022. 

Dal prossimo anno associativo, infatti, la tessera sarà annuale e avrà quindi copertura 365 giorni dalla data di emissione – a patto che il circolo di appartenenza si riaffili ad AiCS: unica deroga, per i soci che si affiliano direttamente ai comitati AiCS o alla direzione nazionale senza passare da un circolo.

Le affiliazioni e i rinnovi che decorreranno dal 1° settembre 2021 avranno però validità 16 mesi, fino a dicembre 2022 – e senza alcun costo aggiuntivo: AiCS dunque “regala” ai suoi circoli affiliati 4 mesi di copertura e la garanzia per i propri associati che la tessera non scada con la chiusura dell’anno solare, ma che abbia durata effettiva di 365 giorni.  Da inizio 2022, poi, le affiliazioni partiranno sempre dal mese di gennaio (e non più a settembre con il “vecchio” anno associativo) e varranno da lì in avanti un anno intero senza la pausa estiva.

Ma non basta: AiCS farà sui tesseramenti anche grande opera di semplificazione. Le tessere passeranno quindi da 10 a 4 (base adulti e giovani, ludico motoria, ricreativa culturale, motociclismo adulti e giovani + l’eventuale tessera temporanea): meno frammentazione, e un’offerta complessiva più efficace.

Entra in vigore il “Decreto legge di Natale” nr.224 pubblicato in Gazzetta Ufficiale. Ecco in sintesi le nuove restrizioni

 

     Dal 25 dicembre

  • Mascherine – obbligo all’aperto, anche in zona bianca

  • Spettatori in Teatri, cinema, luoghi di spettacolo ed eventi sportivi sia all’aperto che al chiuso – rimane il super green pass, ma è obbligatorio inoltre indossare mascherine Ffp2; non si possono consumare cibi o bevande al chiuso

  • mezzi di trasporto – obbligo di indossare mascherine Ffp2

  • ristoranti e bar al chiuso – per consumare al bancone serve il super green pass

  • discoteche, sale da ballo e locali similari – chiusi fino al 31 gennaio 2022

  • Eventi, concerti, feste – fino al 31 gennaio 2022 vietati gli appuntamenti all’aperto che comportino assembramenti di persone

        Dal 10 gennaio 2022

  • Piscine, palestre, sport di squadra limitatamente al chiuso – viene esteso l’obbligo di super green pass. Possono usufruire di tutte queste attività al chiuso solo i vaccinati e i guariti. (in fase di valutazione l’attività in preparazione di eventi e competizioni agonistiche)

  • Centri benessere, centri culturali e ricreativi al chiuso (escluso centri educativi per l’infanzia) – viene esteso l’obbligo di super green pass. Possono usufruire di tutte queste attività al chiuso solo i vaccinati e i guariti.

  • Musei, mostre, terme, parchi di divertimento, sale scommesse, corsi di formazioni privati in presenza – obbligo di super green pass, al chiuso e all’aperto

     – Green pass – dal 1° febbraio 2022 la durata è ridotta da 9 a 6 mesi

        https://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2021/12/24/21G00244/sg

       FAQ AGGIORNATE DIPARTIMENTO DELLO SPORT

Seconda tranche 2021 dei contributi a fondo perduto destinati ad ASD/SSD. Avvio dell’erogazione seconda parte

Elenco delle ASD/SSD interessate – Importi della seconda parte della seconda tranche di contributo

ATTENZIONE: è disponibile l’elenco delle ASD/SSD beneficiarie che hanno inserito nella domanda un IBAN errato. In questo caso, le ASD/SSD riportate nell’elenco sono invitate a comunicare l’IBAN corretto inviando una mail a invioiban@sportgov.it secondo le indicazioni riportate qui di seguito:

  1. Scrivere nell’oggetto della mail la dicitura “CORREZIONE IBAN TRANCHE FINALE”;

  2. Indicare nel corpo della mail il codice fiscale della ASD/SSD e il codice IBAN corretto del conto corrente intestato esclusivamente alla ASD/SSD.

Fondo Straordinario Ristori per gli Enti del Terzo Settore

A partire dalle 8:00 di lunedì 29 novembre 2021 e fino alle 23:59:59 di sabato 11 dicembre 2021, sarà possibile presentare le istanze di contributo relative ai ristori per gli Enti del Terzo Settore esclusivamente attraverso la piattaforma elettronica "Ristori Enti Terzo Settore", disponibile al Portale Servizi Lavoro.

Nella pagina dedicata al Fondo Straordinario Ristori, è possibile reperire maggiori informazioni e consultare la modulistica.

Fondo Straordinario Ristori

In attuazione dell'articolo 13-quaterdecies del Decreto-legge 28 ottobre 2020, n. 137, convertito, con modificazioni, dalla Legge 18 dicembre 2020, n. 176, è stato pubblicato il Decreto interministeriale del 30 ottobre 2021 con il quale erano stati individuati i criteri di ripartizione delle risorse finanziarie, pari a complessivi 210 milioni di euro, destinate alle categorie di Enti del Terzo Settore individuate proprio dall'articolo 13-quaterdecies del D.L. n. 176/2020.

In attuazione del sopracitato Decreto interministeriale, con Decreto direttoriale n. 614 è stato adottato l'Avviso 2/2021 che disciplina i termini e le modalità di presentazione delle istanze di contributo.

Eventuali richieste di assistenza tecnica, riguardanti esclusivamente l'uso del portale, potranno essere indirizzate all'URP online del Ministero.

Nella pagina web, l'utente dovrà selezionare la categoria "Ristori Enti Terzo Settore 2021" e compilare il relativo format.

https://www.lavoro.gov.it/Fondo-Straordinario-Ristori.aspx

5XMILLE 2021: OBBLIGATORIO L’USO DEI NUOVI SCHEMI DI RENDICONTO

A partire dal contributo del 5×1000 relativo all’anno finanziario 2020 gli Enti che percepiscono tali somme da parte del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali (MLPS) dovranno applicare gli schemi pubblicati con il D.D. 488/2021.

L’obbligo di applicare degli schemi e delle “regole” standardizzate per l’adempimento in oggetto assolve al duplice scopo di garantire al MLPS una maggiore efficacia nei controlli circa l’utilizzo e la corretta evidenziazione delle somme ricevute, nonché permettere alla collettività una più facile lettura degli elementi contabili e informativi contenuti nel rendiconto e nella relazione illustrativa.

Per i contributi in oggetto sono stati infatti emanati i nuovi modelli di rendiconto da utilizzare sia in via ordinaria che in caso di accantonamento del contributo, unitamente alle linee guida per la loro compilazione e per la predisposizione della relativa relazione accompagnatoria.

Gli schemi disponibili sul sito del MLPS dovranno essere compilati esclusivamente in modalità digitale.

Tali enti, qualora beneficiari del 5×1000 erogato dal MLPS e indipendentemente dell’importo percepito, hanno l’obbligo di redigere il rendiconto e la relativa relazione illustrativa entro 12 mesi dalla data di percezione del contributo (conservando la documentazione presso la propria sede per 10 anni dalla data di redazione, congiuntamente ai giustificativi delle spese ivi indicate).

Il rendiconto ordinario è strutturato in due parti di cui una contenente i dati anagrafici dell’ente, seguita dalla sezione dedicata alla modalità di impiego del contributo (risorse umane, spese di funzionamento, spese per acquisto beni e servizi, spese per attività di interesse generale ed eventuali accantonamenti), mentre la relazione illustrativa deve essere redatta in forma discorsiva con una breve presentazione dell’ente e delle attività di interesse generale svolte ed una successiva parte dedicata alla descrizione delle attività realizzate mediante l’impiego del contributo in oggetto.

In caso di contributi percepiti di importo pari o superiore ad euro 20.000,00 gli enti beneficiari dovranno trasmettere, con invii distinti al MLPS per ciascuna annualità ed esclusivamente via Pec (rendicontazione5xmille@pec.lavoro.gov.it), il rendiconto e la relazione illustrativa congiuntamente alla copia del documento di identità del legale rappresentante entro 30 giorni dalla data ultima prevista per la redazione.

Concludendo, si ricorda che non potranno essere finanziate con il 5×1000 le spese di pubblicità sostenute per realizzare campagne e attività di sensibilizzazione sulla destinazione della quota dello stesso, né quelle sostenute dopo la cessazione dell’attività istituzionale dell’ente (es. dopo la delibera di messa in liquidazione).

 

In edicola con Il Sole 24 ORE il focus sul Registro Unico del Terzo Settore.

Una miniguida su come funzionerà il registro, tempi e modi per l'iscrizione, cosa cambierà e quali scenari per le varie tipologie di enti.

La Riforma dello Sport tutte le regole per i dilettanti con Il Sole 24 ORE il Focus dedicato alla riforma dello sport. Un contributo di idee e riflessioni sui nuovi scenari per il mondo dello sport anche nei rapporti con il terzo settore.

Tanti i temi trattati a partire dalle principali novità contenute nei decreti; dal lavoro sportivo, al nuovo registro, dal vincolo sportivo alla figura dell'amatore.

Il Comitato Provinciale AiCS Foggia, ha sottoscritto un accordo con il prestigioso Tour Operator Encanto Travel, per offrire a tutti i suoi soci le migliori proposte turistiche, con l’impegno di privilegiare il territorio italiano, visto il periodo epidemico che stiamo attraversando.

Sulla fanpage Turismo sociale Aics Foggia saranno pubblicate e promosse tutte le iniziative riservate ai soci AiCS Foggia.